«Nei giorni scorsi – scrive in una nota il sindaco di Castelbuono Antonio Tumminello –  abbiamo rinnovato la richiesta al Presidente dell’ex Provincia di Palermo affinché la struttura ex albergo Milocca fosse affidata in comodato d’uso al Comune, per realizzare l’importante progetto dell’Accademia del Gusto. Una richiesta che ormai reiteriamo da tempo e che ci auguriamo questa volta non rimanga inascoltata».

«Per  noi – prosegue il Primo cittadino – e mi auguro anche per la Città Metropolitana di Palermo, infatti, è auspicabile il totale recupero dell’edificio e un nuovo utilizzo dello stesso, che come tutti ben sappiamo versa in stato di degrado e di abbandono. Mi piace evidenziare che in questo momento la  Fondazione con il Sud ha in atto un importante progetto sperimentale di sviluppo e di coesione sociale nel nostro territorio, (diversi sono già i progetti finanziati a Castelbuono per milioni di euro) che potrebbe estendersi ed integrarsi con il progetto SNAI – Sviluppo Nazionale Aree Interne, per la riutilizzazione dell’immobile».

«L’idea –conclude il sindaco Tumminello – è quella di realizzare nella struttura una scuola di eccellenza per la diffusione delle arti culinarie del sud che possa prevedere il coinvolgimento di accademie e università, degli istituti alberghieri siciliani, di importanti associazioni di categorie, dell’associazione dei ristoratori castelbuonesi, di slow food, di noti imprenditori del settore enogastronomico, di soggetti istituzionali quali la Città Metropolitana di Palermo, al fine di rendere sempre di più Castelbuono la capitale siciliana del gusto».