Se alcuni ritengono che lo sviluppo della new economy si sia arrestato anni fa, o che si tratti comunque di un settore in declino, la realtà sembra invece andare in una direzione ben diversa. La rivoluzione che ha modificato le strutture produttive, il commercio, la diffusione dei beni negli ultimi anni è ancora in movimento, soprattutto in alcuni settori. Il vantaggio delle aziende che hanno abbracciato in toto i dettami della new economy è stato quello, in alcuni casi, di non dover soccombere alla crisi economica globale. Ad oggi sono diversi i settori della new economy che ancora trascinano l’economia in senso lato. Alcuni di essi sono particolarmente promettenti e sembrano poter offrire ancora oggi ottime prospettive per il domani. Uno di questi è sicuramente il commercio, sempre più spostato verso il cliente globale, lontano dalle piccole realtà sul territorio. L’altro settore particolarmente interessante è l’intrattenimento, che grazie alla new economy sta reinventandosi, scegliendo nuove strade per la ricerca di un pubblico.

L’intrattenimento online
Forse alcuni non se ne sono resi conto, ma il mondo dell’intrattenimento sta subendo dei cambiamenti epocali. Come avviene spesso l’onda lunga della rivoluzione in questo ambito sta portando dei cambiamenti visibili solo sul lungo periodo. Si pensi ad esempio a come sta cambiando la televisione: un numero sempre maggiore di persone non guardano più i classici palinsesti nazionali, ma utilizzano quasi esclusivamente lo streaming, senza pubblicità e con contenuti che si possono scegliere da ampie biblioteche virtuali. Il modo di godere di questo tipo di intrattenimento è assai diverso a quello tradizionale, con il pubblico che da fruitore passivo si fa attivo nella scelta di cosa guardare e quando farlo. Lo stesso sta avvenendo nel mondo dei giochi, sempre più online e accessibili direttamente dallo smartphone. Basti pensare a come si fa a giocare casino online: oggi chiunque, da casa sua, può accedere ad un tavolo del black jack, o alla roulette e scommettere i suoi soldi. Fanno parte della new economy anche le case di software che sviluppano giochi online, dove ogni giocatore può impersonare il suo eroe preferito e utilizzarlo come avatar nelle sue avventure virtuali. Chi propone questi prodotti ha una marcia in più rispetto all’offerta tradizionale, che consente di aumentare in modo impressionante i numeri del proprio pubblico.

Il commercio nella new economy
Anche le attività commerciali hanno subito una modifica profonda a causa della new economy. Quelle che non sono riuscite a farlo, hanno vissuto in modo più pesante la crisi economica e, con buona probabilità, non riusciranno a superare i prossimi anni. Il negozio della new economy è un e-commerce. Il cliente vi può accedere direttamente da internet, scegliere i prodotti che preferisce e farseli spedire a casa in tempi brevissimi. Il bacino di utenza di un e-commerce è enorme e comprende anche persone che vivono a varie centinaia di chilometri dal magazzino di fornitura dei beni in vendita. Questo porta da un lato a dover accontentare i desideri di un pubblico molto variegato, dall’altro ad avere opportunità di vendita eccezionali.