Achille Occhetto, ultimo segretario del Pci e primo segretario del Partito democratico della sinistra, sarà domani, giovedì 21 settembre, alle ore 18 il protagonista dell’ultimo appuntamento degli “incontri d’estate, la rassegna curata da Giovanni Cristina e Franco Nicastro al cinema Di Francesca di Cefalù. Il ciclo, che propone una riflessione critica sul tema “Quando c’era la sinistra”, si era aperto con la partecipazione di Franco La Torre ed era proseguito con l’incontro sulla figura di Giuliana Saladino.

Giovedì Giovanni Cristina e Franco Nicastro dialogheranno con Occhetto sul suo libro “Pensieri di un ottuagenario”, edito da Sellerio. Il libro, scrive nella prefazione il filosofo Salvatore Veca, è il resoconto di una complicata navigazione.

“Di un viaggio tortuoso, in cui l’autore registra con veridicità e passione il va e vieni, gli intoppi e le oscillazioni della sua ricerca. E la ricerca prende le mosse da una convinzione meditata e ‘inattuale’: quella secondo cui l’agire politico deve avvalersi degli esiti dell’indagine intellettuale, sia essa dovuta allo sviluppo dell’impresa scientifica o alle avventure di idee dell’esplorazione filosofica.

Il tema dominante è quello del rapporto fra necessità e libertà. Occhetto imbraccia, sin dalle prime pagine, la sua lanterna di Diogene e si impegna a gettar luce su una vasta gamma di problemi e di dilemmi che si delineano a chi si metta in viaggio alla ricerca dello spazio della libertà umana”.

Con Occhetto saranno scambiate anche riflessioni sul quadro politico attuale, in Italia e in Sicilia, sui temi dell’attualità politica e sul futuro della sinistra.

locandina-occhetto