Arte, tradizioni, storia e sapori, si sono incontrati nella piccola frazione di Raffo- Petralia Soprana (PA), fin dalla prima mattinata di sabato 14 ottobre. Un paesaggio, quello di Petrlia Soprana, ricco di storia nonché caratteristico esempio di borgata contadina dell’entroterra siciliano, dove l’Associazione SottoSale, presieduta da Carlo Li Puma, ha organizzato una fitta serie di eventi.
Innanzitutto, Il MACSS – Museo di Arte Contemporanea di Sculture di Salgemma (clicca QUI per saperne di più),  allestito nella “pancia” della miniera Italkali,  visitabile solo su prenotazione e curato da Sottosale, ha ospitato ChatalTour, operatore turistico del Nisseno con una lunga e consolidata esperienza nella gestione di pacchetti.

Il ChatalTour ha accompagnato un gruppo di ospiti per assistere alle spiegazioni storico-geologiche del Giuseppe La Placa, seguite dalle visite alle sculture di sale,  a cura della guida dell’associazione, Rina Santangelo.

Sotto Sale 14 ottobre 2017 (9)

Grazie ad una sinergia operativa con “Sottosale”, infatti, il tour operator ha ufficialmente inserito il MACSS di Raffo tra le proprie proposte commerciali per la stagione 2017-2018.

Al termine delle visite al MACSS, i visitatori, guidati da Sandra La Placa, si  sono spostati nel cuore di Raffo, dove il Centro Studi Tradizioni Popolari Gruppo Folk “U Rafu” Terra del Sale ha proposto  il ballo della Cordella e l’esibizione del “Gruppo Stendardieri” di Petralia Soprana,  seguiti da  assaggi di prodotti tipici, tra cui marmellate, ceci e pane della tradizione, forniti da alcune aziende locali attive nel settore agroalimentare.

Epifanio Li PumaSempre nella frazione di Raffo, è stato anche possibile visitare una mostra fotografica dedicata a Epifanio Li Puma (nella foto), il sindacalista ucciso dalla mafia nel 1948, del quale sono stati  presenti i parenti.
Nel  pomeriggio, come da programma, è stata prevista una passeggiata culturale per le vie del entro storico  di Petralia Soprana: ne ha  illustrato le bellezze l’esperta guida Marialuisa Piazza.

«Siamo lieti che il sistema MACSS-Petralia Soprana  inizi ad attrarre l’interesse di tour operator da altre aree della Sicilia», – spiega il vice presidente di SottoSale Maurizio Li Puma –  In questo senso “Sottosale” ha strutturato per l’occasione una offerta nuova con il coinvolgimento di più soggetti».

«Stiamo lavorando per implementare un sistema di offerta turistica con l’obiettivo di rivitalizzare l’area delle Alte Madonie, ricche di fascino ma con un potenziale inespresso sul piano turistico», conclude Li Puma.  

(Foto di Matilde la Placa)