Perquisizioni dei carabinieri del Ros sono in corso negli uffici della Regione Siciliana nell’ambito dell’inchiesta per corruzione della procura di Firenze su tangenti pagate per lavori Anas in Toscana e in altre regioni.
Tra gli indagati, secondo quanto si apprende, ci sarebbero un ex assessore regionale e un funzionario della Regione Siciliana. Nell’ambito delle stesse indagini otto imprenditori sono finiti stamani agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione nell’ambito delle procedure di assegnazione di appalti e commesse del compartimento Anas di Firenze.

Secondo quanto appreso, perquisizioni sarebbero in corso nei confronti di altre persone indagate nell’inchiesta. I reati contestati sarebbero quelli di associazione a delinquere, corruzione ed estorsione. Le perquisizioni sono state eseguite in Sicilia, Lombardia, Abruzzo e a Roma.

CONTINUA A LEGGERE