La tragedia nel pomeriggio di ieri. Un giovane palermitano ha perso la vita nelle acque tra Termini Imerese e Trabia, in zona Ginestra, nei pressi della Pietra Piatta di Trabia. L’uomo, originario di Palermo, secondo una prima ricostruzione,  stava facendo pesca subacquea.
È la seconda volta in questa stagione. Gli uomini della Capitaneria di Porto hanno trovato il corpo di Nicola Ferrante, sub palermitano di 46 anni. Ferrante, residente in via Rina Morelli, commerciante nella zona di via Paruta, è stato recuperato nel tratto di mare Pietra Piatta, in località Ginestra.

Il medico legale che ha eseguito l’ispezione sul corpo dell’uomo avrebbe stabilito che il sub sarebbe morto per arresto cardiocircolatorio. Le indagini sono condotte dai Carabinieri. Sono intervenuti i sanitari del 118.

Sempre a Termini Imerese era morto di Ivan Bova, di 37 anni. Il corpo di Bova è stato  recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco a due miglia dalla costa di Trabia, a circa 200 metri dalla sua barchetta, a una profondità di 20 metri.