Lo scorso 3 novembre è terminato il progetto di servizio civile nazionale “Insieme per crescere” in partner con l’associazione Aress Fabiola onlus.
Il progetto, finalizzato alla prevenzione primaria del disagio minorile, ha visto impegnate per dodici mesi, otto ragazze di Castelbuono, che si sono sperimentate in molteplici iniziative, dimostrando e mettendo a servizio le rispettive doti umane, le capacità personali, nonchè le proprie competenze professionali.

Queste particolari e fortunate caratteristiche, assieme a una buona dose di flessibilità, hanno creato un gruppo pieno di iniziative e voglia di crescere, tale da coinvolgere, fin dall’inizio, i tanti minori “incontrati” nel coso del progetto.

fotoL’insieme dei momenti belli e di quelli brutti, il riflettere su di essi, il confrontarsi rientra infatti nel fisiologico percorso formativo e di crescita e prima ancora rientra nell’obiettivo di qualsiasi progetto del “Servizio Civile”.

Le attività svolte rigradano lacollaborazione nell’organizzazione dei convegni “Affido Familiare” “Dipendenze patologiche e responsabilità educative”;   la collaborazione nell’organizzazione della giornata di promozione dell’affido familiare; il servizio Pedibus (accompagnamento a piedi dei bambini presso le strutture scolastiche, negli orari di entrata e di uscita; l’attività di doposcuola per bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado; la collaborazione per le attività del “Sognalibro”; il cineforum settimanale per bambini con animazione e condivisione delle emozioni; il cineforum quindicinale per adolescenti con successivo dibattito; la collaborazione con il progetto “Educativa Domiciliare” L.328/00; la collaborazione in occasione delle festività con lo “Spazio di Attenzione” di Padre Lorenzo; la partecipazione ed animazione territoriale per le iniziative organizzate o patrocinate dal Comune in occasione delle festività natalizie e carnevalesche; la collaborazione alla giornata “Asp in piazza”; l’attività di animazione ed educativa al centro estivo in collaborazione con ASD “Kairos”; la collaborazione e supporto alla Scuola dell’Infanzia.
Dalla comunità di Castelbuono presto partiranno altri due interessanti progetti di servizio civile, che hanno come tema “Vite Solidali”, settore di intervento per assistenza disabile per  otto volontari, e “La storia siamo noi”, settore di intervento patrimonio artistico-culturale per n. 6 volontari.