Salvatore Tolomeo, un 29enne palermitano, è il responsabile della rapina avvenuta ieri sera nei pressi del Castello della Zisa a Palermo, e conclusasi con un tempestivo intervento dei Carabinieri che svolgevano in zona un servizio di controllo e che, dopo un inseguimento, sono riusciti a fermare ed arrestare il giovane.

I militari erano intervenuti a seguito delle urla di richiesta d’aiuto da parte di un uomo e nel frattempo si erano insospettiti dalla corsa frenetica di Tolomeo che, una volta fermato, non ha saputo dare una spiegazione sul motivo della sua ‘fretta’. Insospettiti, i militari, sono così tornati indietro ed hanno notato un uomo di circa 50anni, di nazionalità ghanese che, agitato e spaventato, ha raccontato di essere stato appena rapinato, sotto la minaccia di un coltello.

Alla vittima era stata rubata una collanina con un ciondolo a cui era particolarmente legato. Collanina che è stata poi trovata per terra perchè caduta durante le fasi della rapina. Addosso a Tolomeo, i Carabinieri hanno invece trovato il coltello ed il ciondolo.

Il giovane è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata, accompagnato presso il Tribunale di Palermo, e giudicato con il rito direttissimo. Dopo la convalida dell’arresto, Tolomeo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa di sentenza.