Incantevole. Un misto tra sogno e realtà, una favola in cui però la vicenda si svolge in un luogo reale.
Si tratta del nuovo video che racconta la storia del pittore di Petralia Soprana, ideato dall’associazione Culturale Itinerari del Mediterraneo con le incantevoli musiche di Leonardo Bruno e la fotografia di Damiano Macaluso che ha reso tutto intenso e penetrante.
Dagli occhi del pittore si legge dolore, paura, ma anche una ritrovata serenità. La quiete dopo la tempesta. La quiete ritrovata nel suo paese d’origine, dal quale si è dovuto allontanare per andare in guerra e nel quale è tornato, ha ritrovato se stesso ed i suoi affetti, per poi addormentarsi per sempre.

Antonella Italia

Antonella Italia

Un video che ha come sottofondo una musica malinconica che ti travolge fino alla fine, in cui c’è dentro tutta la vita del pittore ma che sembra raccontare la storia del paesaggio Madonita, con le sue bellezze, i suoi talenti, i suoi palazzi nobiliari, ma anche con i segni del tempo, con le inevitabili evoluzioni culturali e paesaggistiche.

Ma chi è il pittore di Petralia Soprana?
Lo abbiamo chiesto all’architetto Antonella Italia, presidente dell’associazione culturale Itinerari del Mediterraneo, e proprietaria del bed & breakfast  La casa del pittore di Petralia Soprana.
«Il pittore è Vittorio Cerami reduce della II Guerra Mondiale.
Nella notte fra Il 28 e il 29 marzo del 1941 al largo di Capo Matapan nel Peloponneso l’intera flotta della Real Marina Militare Italiana fra fuoco e fiamme venne affondata dagli Inglesi. Vittorio Cerami, imbarcato come telemetrista sull’incrociatore Fiume, fu uno dei pochi superstiti fra i 2303 caduti.
Le lettere scritte dal fronte alla sua famiglia, prima e dopo la battaglia navale, furono l’unico filo che lo tenne legato alla vita attraverso i ricordi e la speranza di tornare. Quando rientrò a casa incominciò a dipingere per liberare attraverso i colori,  il dolore di quella notte e la paura della signora Morte».

Che ricordo ha del pittore?
«Lo zio Vittorio era un personaggio unico, difensore sfegatato della patria e fedele iscritto all’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, amante della Montagna,  uomo di sinistra e grande collezionista di libri, insegnante alle scuole elementari, pittore non per diletto ma per necessità interiore».

Dalle immagini del video sembra proprio che il pittore sia ancora lì  tra quelle mura… Che sensazioni provano gli ospiti  quando alloggiano nella casa?
«La casa del pittore di Petralia è originale ed accogliente e proprio per questo  è molto apprezzata dagli ospiti che arrivano da svariate parti del mondo, ogni camera ha il nome di una persona che ha vissuto nella casa o di un evento significativo ad esse connesso, tutte le camere e gli spazi di accoglienza sono arredati con i quadri realizzati dal pittore Vittorio, la casa  racconta una storia e chi vi soggiorna è curioso di conoscerla. Inoltre anche io ho la passione per la pittura in particolare ad olio e spesso dipingo nel soggiorno della casa dando la possibilità agli ospiti  di condividere con me questa emozionante esperienza».

B&B La Casa del Pittore di Petralia Soprana

B&B La Casa del Pittore di Petralia Soprana

Il pittore apprezzerebbe oggi queste iniziative per valorizzare le sue opere, il suo talento?
«Certamente perché sia il video che tutte le attività che realizziamo sono uno strumento di valorizzazione delle sue opere connesse con il suo paese natio, Petralia Soprana e con tutte le Madonie.
Come associazione inoltre  organizziamo anche gli Sketch trekking ovvero delle passeggiate con i taccuini di viaggio su cui  acquerellare i paesaggi madoniti e raccontare storie ed esperienze vissute lungo i percorsi di viaggio».

Paesaggio Madonita-Pittore sono davvero un binomio perfetto. Cosa rende speciale questa unione?
«I paesaggi delle Madonie sono già quadri magnifici, sono luoghi che suscitano emozioni tali da generare inevitabilmente opere d’arte ed alimentano altresì l’anima creativa di artisti di ogni genere, pittori, scultori, musicisti, fotografi, attori, cantanti che vivono in questi luoghi».

LA CASA DEL PITTORE – IL VIDEO