Definita la lista che sosterrà Franco Calderaro nella corsa a primo cittadino di Castellana Sicula. Sei candidati espressione del Partito Democratico e sei scelti dal candidato sindaco ma che non avranno alcuno spazio nell’esecutivo se non un posto in Consiglio Comunale, qualora la maggior parte di loro saranno eletti insieme al Sindaco.
Il Partito Democratico castellanese ha spuntato con Calderaro un accordo che nei fatti commissaria il consigliere comunale in carica  che sogna di diventare sindaco del comune alle Porte del Parco delle Madonie.

Daniela Fiandaca e Antonio Lo Verde, entrambi del PD,  sono stati designati dal candidato sindaco come assessori, almeno per i primi due anni e mezzo, mentre un altro del PD, a vittoria conseguita, dovrebbe ricoprire la carica di presidente del Consiglio Comunale ed un altro ancora quella di vice sindaco.
Queste due ultime cariche verrebbero assegnate in funzione del numero di voti che riusciranno a conseguire i consiglieri in corsa che vi aspirano.
L’unica opzione che si sarebbe riservata il candidato sindaco, se le cose dovessero andare bene, un “turno” di assessore ad un giovane di Calcarelli non in corsa ma che si spenderebbe per la candidata Di Gangi.

Ecco la lista, rigorosamente in ordine alfabetico:
Carmelo Bellomo, segretario del circolo PD e aspirante vice Sindaco, Maria Elena Di Gangi (Calderaro), Tommaso Di Prima, aspirante presidente del Consiglio (PD), Daniela Fiandaca (PD), Epifanio Gangi (PD), Enza Giacomarra (Calderaro), Giuseppina Gulino (Calderaro), Gandolfo Liarda (Calderaro), Antonio Lo Verde (PD),  Francesco Mascellino (Calderaro) Massimiliano Migliore (Calderaro) e Giuseppina Zafonte (PD)