Gli operatori la Polizia Ferroviaria di Palermo hanno individuato due ragazzine a bordo di un convoglio proveniente da Termini Imerese. Alla vista della Polizia le due giovani sono fuggite e, incuranti del pericolo, per sottrarsi al controllo, hanno cercato invano di dileguarsi attraversando ripetutamente i binari. Raggiunte, si sono opposte anche con calci e sputi all’intervento, tuttavia, gli operatori, con delicatezza e tatto, vista la loro tenera età, le hanno convinte a seguirli in Ufficio dove è emerso che le due minori, di 14 e 12 anni, erano scappate da due diverse comunità della provincia cui erano state affidate dal Tribunale dei Minori.

Le ragazze, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono state riaffidate una, alla comunità da cui era fuggita e l’altra, temporaneamente, in attesa di un nuovo esame del fascicolo, alla madre.
La Polfer continua a vigilare, notte e giorno, sulla sicurezza dei viaggiatori e degli utenti, in generale, degli scali ferroviari. Infatti, la Stazione di Palermo non è solo punto di partenza e di arrivo di chi, per il suo viaggio, scegli il treno, ma è anche capolinea delle più importanti linee urbane di bus e delle linee regionali, nazionali ed internazionali di autobus extraurbani.

Un notevole afflusso di utenti è previsto anche per i prossimi fine settimana in relazione alle Festività del 25 aprile e del 1 maggio, cui la Polizia Ferroviaria farà fronte con un’ulteriore intensificazione dei servizi di vigilanza tipici della Specialità.