Convalidati gli arresti della rapina al tabacchi di Termini Imerese.
I due palermitani avrebbero ammesso di essere stati i responsabili della rapina di via Libertà. Le ricerche proseguono per catturare il terzo uomo. Antonino Petitto, 30 anni, resistente a Borgo Vecchio, e Lorenzo Crivello, 35 anni, del quartiere dello Zen di Palermo, sono stati interrogati dal Pubblico Ministero del Tribunale di Termini Imerese.

I due avrebbero ammesso di essere stati loro due dei tre malviventi che la scorsa settimana avrebbero fatto irruzione all’interno della tabaccheria di via Libertà a Termini Imerese, di proprietà di Salvatore Vassallo.

Gli agenti del commissariato di polizia di Termini Imerese li hanno catturati poche ore dopo l’assalto. «Siamo sulle buone tracce –ci confermano dagli uffici della polizia– per catturare anche il terzo ed ultimo rapinatore».

Il processo sarà celebrato nei prossimi giorni. Intanto, Antonino Petitto e Lorenzo Crivello rimango rinchiusi nel carcere ” Cavallacci” di Termini Imerese, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.