La Stazione Carabinieri di Castelbuono ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Termini Imerese, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di: Giuseppe Tusa (nato a Palermo,  classe ’96, residente a Castelbuono, disoccupato, censurato); Nicola Ficile (nato a Cefalù, classe ’88, residente a Castelbuono, disoccupato, censurato); Giuliano Ficile (nato a Cefalù , classe ’92, residente a Castelbuono, operaio, censurato), ritenuti responsabili, a vario titolo ed in concorso tra loro, dei reati di tentata estorsione continuata pluriaggravata, rapina pluriaggravata ed intralcio alla giustizia, reati commessi a Castelbuono (PA) tra la fine di settembre ed inizio ottobre 2017.

A carico dei 3 arrestati ci sono gravi indizi di reato per aver posto in essere condotte punitive ai danni di giovani consumatori di sostanze stupefacenti del luogo, e per averli indicati come fornitori di droga nell’ambito di un precedente procedimento penale, scaturito da un’operazione antidroga effettuata quest’estate dai Carabinieri della Compagnia di Cefalù.