Vincenzo Farina, pregiudicato palermitano di 35 anni, è stato arrestato oggi dalla Polizia di Stato a seguito di un’’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Palermo, Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari. Il provvedimento è stato emesso in quanto Farina è ritenuto responsabile di due rapine aggravate, commesse il 29 gennaio ed il 3 febbraio 2016, ai danni di due agenzie di Palermo della banca Credito Siciliano.

Le indagini di polizia giudiziaria, condotte dalla Sezione “Antirapina” della Squadra Mobile, hanno permesso di identificare Farina quale autore dei due gravissimi reati, e di deferirlo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo che ha richiesto al competente G.I.P. la misura cautelare a suo carico.

Il 29 gennaio 2016, Vincenzo Farina, in concorso con altro soggetto non identificato, si era introdotto all’’interno dell’’agenzia del Credito Siciliano di via Carbone e, mediante violenza e minaccia, si era impossessato di 2.070,00 euro in contanti.

Invece, il 3 febbraio 2016, il malvivente aveva agito da solo presso l’’agenzia del Credito Siciliano di via Leonardo da Vinci e, mediante violenza e minaccia, aggravata dall’’utilizzo di un taglierino, si era impossessato della somma di denaro in contanti di 2.000,00 euro.