Il Tribunale del Riesame di Palermo ha annullato il sequestro preventivo disposto dal GIP di Termini Imerese nei confronti della “Giaconia Srl”, in accoglimento della tesi difensiva rappresentata dagli avvocati Cinzia Di Vita e Nino Caleca. Nessun omesso versamento IVA è stato dunque riscontrato. «La circostanza ci ha molto amareggiato – commenta l’azienda madonita anche per il rilievo mediatico ed il conseguente grave danno d’immagine che ci ha prodotto. Ma, fin dal primo momento, abbiamo riposto massima fiducia nel lavoro della magistratura».

«Lavoriamo a stretto contatto con le scuole e le altre istituzioni dello Stato e sosteniamo le molteplici attività culturali che contribuiscono a rilanciare in chiave positiva l’immagine della nostra terra – proseguono -. Nel nostro lavoro cerchiamo sempre di operare con la massima trasparenza, combattendo sul piano personale e giudiziario le pressioni e i tentativi di estorsione provenienti dalla criminalità organizzata. In tal senso abbiamo voluto offrire un segnale tangibile, costituendoci parte civile nel processo “Black-Cat”».

«Ringraziamo – concludono – gli avvocati Di Vita e Caleca per l’assistenza legale e il Tribunale del Riesame per la rapidità con cui è stato annullato il provvedimento di sequestro».