Un percorso tra eredità, tradizione e identità, attraverso la lettura di brani di autori ispirati dal mare. E’ proposto da “Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa ed altre storie di mare”, spettacolo scritto, diretto e interpretato da Lucia Chirico con Lombardo Fornara che andrà in scena giovedì 19 ottobre alle ore 18 al Museo Civico di Castelbuono nella Sala del Principe del Castello dei Ventimiglia.

Il progetto di riadattamento letterario, ispirato al racconto Lighea scritto da Giuseppe Tomasi di Lampedusa (racconto fantastico composto tra il 1956 e il 1957 noto con il titolo La Sirena) in cui il Novecento letterario siciliano viene analizzato tra mito, lingua, metafore e culture del Mediterraneo. Nato da uno studio dedicato al rapporto tra letteratura siciliana e matrice mediterranea, lo spettacolo sarà accompagnato da musiche originali eseguite al pianoforte dal Maestro Riccardo Scilipoti.

“La narrazione – spiega Chirico – procede su due livelli. Un primo livello ci racconta l’incontro tra i due uomini e il passaggio da una ostilità latente a una cordialità sempre più esplicita. Il secondo livello, invece, apre le porte verso il racconto e alla condivisione di un segreto: l’amore tra il senatore La Ciura e Lighea, figlia di Calliope. Fa da cornice una caldissima estate siciliana.”

Lo spettacolo è realizzato dall’Associazione Nike con il sostegno della Regione Sicilia – Assessorato Regionale Turismo – Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo. Ingresso gratuito.