Un affascinante itinerario tra i boschi di sughera e di roverella, intervallati da ampie radure, stagni e corsi d’acqua con zone di macchia e vegetazione igrofila. Appuntamento domenica 12 novembre con un’escursione all’interno della Riserva Naturale Orientata “Bosco della Favara e Bosco Granza”, istituita nel 1997 dall’Azienda Foreste Demaniali. La riserva è immersa in un’aera interna della Sicilia e poco battuta, tra i territori di Montemaggiore Belsito, Aliminusa, Sclafani Bagni e Cerda ed è ricca da avifauna locale e svernante.

Tra le specie interessanti c’è il codibugnolo di Sicilia, il fringuello, il lucherino, il tordo bottaccio, la passera scopaiola, il picchio rosso maggiore, l’allodola e la tottavilla. Tra le emergenze naturalistiche spicca invece il Lago Bomes, importante specchio d’acqua naturale, zona umida IWC per la presenza di specie avifaunistiche acquatiche, e sede di anfibi e invertebrati.

Il percorso inizia da Portella di Granza (930m s.l.m.) e prosegue per il Lago Bomes (816m sl.m.). Da lì si torna indietro per un tratto e si prende una deviazione per il Centro visite della Riserva dove pranzeremo e da dove poi partirà un sentiero per il Cozzo la Guardiola (900m circa s.l.m.) con ampia vista sulle Madonie e sulla valle del fiume Imera Settentrionale (prossima meta a dicembre), proseguendo poi, lungo un tragitto in salita a tratti tortuoso, per una spettacolare parete rocciosa ricoperta di vegetazione e per uno stagno ricco di fauna.

Scarica qui i dettagli dell’escursione