Sottolineare l’importanza del ricordo e il nesso tra le date di due momenti storici importanti coincidenti con quella del primo rastrellamento degli ebrei di Roma e la prima partenza di convogli verso i lager nazisti e quella della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.

Se ne parlerà lunedì 16 ottobre alle 18,30 nell’Archivio Storico Comunale di Palermo (via Maqueda, 157) a una tavola rotonda dal titolo “Rastrellamento e deportazione – 16 ottobre 1943 – 27 gennaio 1945”, con l’intento di creare un momento di riflessione che vada oltre la commemorazione del 27 gennaio, Giornata della Memoria.

Al simposio, curato dalla storica e scrittrice Lucia Vincenti, prenderanno parte il sindaco Leoluca Orlando, la direttrice dell’Archivio storico comunale, Eliana Calandra, lo scrittore e direttore Radio Spazio Noi, Alessandro Hoffmann ed il vice direttore responsabile del Giornale di Sicilia, Marco Romano. Modererà Lucia Vincenti, già consulente per la Shoah del Sindaco di Palermo. Prevista un’esibizione del soprano Federica Maggì.

Partendo dalla tavola rotonda del 16 ottobre, prenderanno il via a Palermo alcune iniziative che proseguiranno fino alla realizzazione della mostra “Shoah e Sicilia attraverso i documenti e le testimonianze” curata da Lucia Vincenti, che avrà luogo presso l’Archivio storico comunale dal 4 al 28 gennaio 2018.