Dal 6 al 10 novembre l’IISS “Stenio” è sede dell’importante progetto Erasmus+ KA1 intitolato “Verso la Trasparenza ed il Buon Governo nell’educazione degli adulti: un’impresa pionieristica in Spagna”. Il progetto è stato intrapreso con il “Centro Público de Educación de Personas Adultas García Alix” di Murcia (Spagna) ed è un’esperienza pionieristica con la quale si cerca di migliorare i meccanismi di trasparenza, responsabilità e accesso alle informazioni accademiche prendendo come esempio le buone pratiche attuate dalle istituzioni che già stanno lavorando in questa direzione.

L’obiettivo finale è di avvicinare l’istituzione alle persone nella gestione e nella partecipazione della vita accademica, consentendo una dinamica permanente, sostenibile e di feedback con la comunità educativa e la società, generando opportunità di crescita, innovazione e il miglioramento della qualità dell’istruzione. La dirigente della scuola spagnola, Isabel Araezha, ha dichiarato durante l’incontro avuto con la professoressa Loredana Bellavia dirigente dell’IISS “Stenio”, di avere scelto – tra tutte le richieste di partenariato ricevute – proprio l’IISS “Stenio” per le modalità di realizzazione del principio di trasparenza nei diversi settori e nei diversi servizi attraverso i quali il progetto educativo dell’istituto viene realizzato.

Alle sessioni di lavoro hanno partecipato, oltre alle dirigenti, la coordinatrice del progetto spagnolo, professoressa Maria Josè Carriòn Linàn, il referente italiano della progettazione, professore Agostino Mantia, e la professoressa Giusi Conti come supporto tecnico-giuridico. Durante queste riunioni è emerso che la legislazione spagnola è carente in materia e che il modello italiano, applicato all’IISS “Stenio”, diventerà il riferimento per un’esperienza di implementazione della trasparenza anche nella scuola di Mursia e, in seguito, verrà proposto all’intera Comunità Autonoma di cui Murcia è parte.

Il 7 novembre scorso in Tribunale l’equipe del progetto ha incontrato il presidente e il consigliere del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, l’avvocato Carmelo Pace e l’avvocato Fabio Raneri per discutere il tema della trasparenza nella comunicazione e nella formazione dei processi amministrativi in campo educativo. I rappresentanti forensi hanno illustrato le modalità informatiche e telematiche attraverso cui vengono assolti dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati gli obblighi sulla trasparenza e con le quali viene mantenuta una costante informazione e comunicazione con gli iscritti e con i cittadini.

L’incontro si è poi concluso con la disponibilità del Centro de Educación di Murcia ad incentivare nel futuro la partnership. Tappa finale di questo intenso percorso sarà l’incontro con il sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta, il prossimo 10 novembre presso la sede storica di piazza Duomo, che illustrerà – alle docenti spagnole – gli strumenti principali attraverso i quali l’Ente Locale Comune realizza la trasparenza degli atti amministrativi.