Un fine settimana ricco di dolcezza a Cefalù. Quaranta produttori artigianali infatti esporranno e faranno degustare panettoni e dolci tipici realizzati artigianalmente nel paese in provincia di Palermo, in occasione della prima edizione del “Festival del panettone… e i dolci tipici del Natale”, organizzata dall’associazione “Ke Food” con il patrocinio del Comune e dell’Assessorato al Turismo del Comune di Cefalù. L’iniziativa rientra nel programma di destagionalizzazione del flusso turistico della cittadina medievale attraverso eventi attrattivi che si susseguono anche durante i mesi invernali.

Le migliori espressioni culinarie della nostra regione realizzeranno un dolce non appartenente alla nostra tradizione, reinterpretandolo a livello gastonomicamente, dandogli un’impronta siciliana, utilizzando prodotti tipici del territorio come la manna di Pollina alle scorzette d’arancia, il pistacchio di Bronte o di Raffadali o la mandorla pizzuta di Avola.

Una tre giorni dove degustazioni e laboratori per i più piccoli a cura di alcuni maestri pasticceri si incrocieranno. I potenziali piccoli cuochi del domani potranno partecipare ai corsi della Junior Baker Academy a cura dal pasticcere Vincenzo Serio che li avvicinerà al mondo della pasticceria, istruendoli sulla preparazione di torte, biscotti e dolcetti di marzapane tipici del periodo delle feste.

Dall’1 al 3 dicembre, a partire dalle 16,30 in una via Roma, adornata a festa con luci e addobbi natalizi, sarà possibile gustare e acquistare panettoni farciti e ricoperte con glasse e golosi abbinamenti e tanti altri dolci tipicamente natalizi nei vari stand che saranno presenti Ma la manifestazione non vuole avere solo carattere gastronomico, ma offrire l’opportunità ai visitatori di “immergersi” nella storia artistica e culturale del luogo, visitando monumenti emblematici del luogo.

Tra questi: il Duomo, monumento che fa parte del sito Arabo Normanno dell’Unesco, il borgo marinaro che caratterizza il molo di Cefalù ed il promontorio della Rocca. I degustatori più coraggiosi ed impavidi potranno così ammirare la vista dall’alto e smaltire l’abbuffata di dolci. Previste anche esibizioni di artisti di strada. Sul lugo sarà presente Radio One che effettuerà delle dirette e vi saranno anche dei live musicali all’interno dell’area espositiva.

Venerdì sarà la volta de “Il bello, il bullo, il grattino”. Sabato al via con lo swing degli Halfchicken e domenica si terminerà sulle note dei “Santa Clara band”. «In occasione del festival – commenta il sindaco Rosario Lapunzina – da oggi, 29 novembre e fino al completamento delle operazioni di smontaggio degli stand, si potrà sostare gratuitamente presso il parcheggio adibito all’interno del campo sportivo “Artigianelli. Ringrazio a nome dell’intera amministrazione comunale i Padri Giuseppini del Murialdo per la gentile collaborazione alla realizzazione dell’evento».

Gabriele Giovanni Vernengo