Il problema della pesca illegale. E’ questo il titolo del convegno che avrà luogo giovedì 1 dicembre a partire dalle 9.30 presso Palazzo Branciforte, in via Bara all’Olivella, 2. Ad organizzarlo RUO, una delle poche Unità di Ricerca in Italia ad occuparsi dell’analisi e dello studio della comparazione giuridica in senso ampio e della comparazione nel settore del diritto sostanziale e processuale penale e Fondazione Sicilia.
Ad aprire la giornata i saluti dell’avvocato Raffaele Bonsignore, presidente di Fondazione Sicilia, Antonello Cracolici, assessore regionale “Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea” e Giuseppe Castiglione, sottosegretario del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
Dopo i saluti, si entra nel clou del convegno con l’introduzione della professoressa Daniela Mainenti, Presidente del Centro di Ricerca RUO – Research Unit One. Modererà l’incontro il dottor Nino Amadore, Giornalista economico Sole 24 Ore.
Alle ore 10, nell’ordine, intervengono il dottor Dario Cartabellotta, direttore del Dipartimento Pesca della Regione Siciliana, il dottor Gioacchino Bono, biologo CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche di Mazara del Vallo, l’ammiraglio Pietro Verna, capo reparto Pesca Marittima della Guardia costiera italiana, il professor Neil A. Bellefontaine, vicepresidente della World Maritime University di Malmö e la dottoressa Jennie Larsson, ricercatrice della World Maritime University di Malmö.
Alle 11.30 previsto un Coffee Break. I lavori riprenderanno alle 12 con gli interventi della dottoressa Donatella Bianchi, presidente WWF Italia, dell’avvocato Francesco Campagna, console onorario del Ghana, del dottor Guglielmo Giannini, marketing officer di Friend of the Sea e del dottor Roberto Mamone, esperto in progettazione mirata allo sviluppo della filiera ittica.
A seguire tavola rotonda, light lunch e chiusura dei lavori.