30 novembre – Si ricorda oggi la memoria di Sant’Andrea. Pescatore di Betsaida, fu discepolo del Battista. Predicò nella Frigia, nell’Epiro e nella Tracia, dovunque le genti accorrevano per ascoltarlo. Proseguendo il suo apostolato fra pericoli ed ostacoli senza fine, giunse a Patrasso in Acaia, ove sparse in abbondanza la parola di Dio. Ma a contrastare la sua attività sorse il superbo console romano Egea che cominciò a perseguitarlo e lo condannò alla crocifissione. La leggenda narra che le reliquie dell’apostolo Andrea vennero portate in Scozia intorno all’VIII secolo d.C., ma diverse sono le ipotesi su come fossero arrivate fin lì da Patrasso.

30 novembre 1947 – Yves Coppens, Tom Gray, Donald Johanson e Maurice Taïeb scoprono 52 ossa di un australopiteco “afarensis” nel rift dell’Etiopia. I resti appartengono a un ominide donna vissuto 3,2 milioni di anni fa. Coppens e gli altri la chiamano “Lucy”, in omaggio a “Lucy in the Sky with Diamonds” dei Beatles.

30 novembre 1994 – A causa di un incendio a bordo dell’Achille Lauro, muoiono due passeggeri e circa mille persone sono costrette ad abbandonare l’imbarcazione. Sulla nave da crociera, già nota per il dirottamento subito nel 1985, le fiamme erano divampate in tre diverse occasioni, nel 1965, nel 1972 e nel 1981.

29 novembre 1982 – In quel martedì esce l’album “Thriller”. La raccolta discografica più venduta della storia della musica e su cui si è iniziato a costruire il mito di Michael Jackson, quale re incontrastato del pop: centoquindicimilioni di copie vendute, di cui un milione soltanto nella prima settimana di vita. Pubblicato dalla Epic e frutto in parte della collaborazione con grandi artisti come Paul McCartney, Toto ed Eddie Van Halen, l’album arrivò dopo il successo di pubblico e critica di “Off the Wall” del 1979, proponendo 9 brani in cui si alternavano funky, disco, soul e R&B.